AFFILIATI    

Facebook
Instagram

Acquapilates per allenare il corpo e la mente, anche in gravidanza

 È l’unione delle tecniche benefiche del Pilates e dell’esercizio fisico in acqua, pur con alcune varianti , una nuova disciplina, da poco emersa nell’ambito del Wellness, capace di dare risultati significativi in termini di salute, energia e conoscenza del corpo, e che tende al raggiungimento del benessere della persona nella sua totalità.

A chi è rivolto?

Uno dei vantaggi più importanti offerti da questo liquido è la parziale assenza di gravità. La parziale assenza di gravità rende questa attività adatta a tutti: a chi ha problemi articolari, a chi è reduce da un infortunio, a chi è in sovrappeso, alle donne incinta che possono portarla avanti fino alle ultime settimane e riprenderla poco dopo il parto.

La vera forza del pilates, sia a terra che in acqua, risiede nella respirazione: è il modo migliore per rilassarsi ma anche per allenare nel modo giusto i muscoli; serve a raggiungere la concentrazione necessaria per eseguire correttamente gli esercizi; infine, respirare in maniera consapevole è il primo passo per acquisire la consapevolezza del proprio corpo, attivando diaframma e addominali.

Controindicazioni?

Non esistono vere e proprie controindicazioni; lo svolgimento della lezione nell’acqua calda la può rendere poco adatta a chi ha la pressione molto bassa ma essendo un’attività non cardio-aerobica, è una questione molto soggettiva. Io comunque consiglio sempre il percorso vascolare al termine di ogni lezione per migliorare ulteriormente la circolazione sanguigna e linfatica.

×

 

Ciao!

Come Posso aiutarti?

×